Primavera: la stagione delle erbe commestibili

Se siete appassionati di erbe spontanee commestibili di sicuro avete riconosciuto questa foto! Conosciuto come “luvertin” è una delle più apprezzate erbe primaverili. Si consumano in frittate o cucinate come gli asparagi. Per i botanici si tratta di un giovane germoglio di luppolo. Ebbene sì, la stessa pianta che si usa per aromatizzare la birra. Tuttavia in questo caso si utilizzano non i germogli ma i frutti simili a pigne che in autunno si vedono facilmente ai bordi di strade e ferrovie.
Scoprire le piante spontanee commestibili è un buon modo per avvicinarsi alla botanica in modo pratico e piacevole. E’ una disciplina che riserva un sacco di sorprese e di curiosità inaspettate e chissa che con l’occasione delle erbe commestibili non scopriate una nuova passione?
Il primo evento primaverile sarà il 7 Aprile a Duisino San Michele (tra Chieri e Asti) organizzato con il centro di educazione outdoor Pachamama. Ecco la locandina:

 

Precedente Darwin Day 2019 Successivo 28 Aprile Corso di riconoscimento a Ivrea